Lo screening neurologico è un esame non invasivo che viene effettuato a titolo preventivo con il fine di individuare

vizi posturali,

difficoltà nella modulazione tonica

e ritardi nell’acquisizione delle principali tappe evolutive.

 𝙋𝙍𝙀𝙑𝙀𝙉𝙄𝙍𝙀 𝙀̀’ 𝙈𝙀𝙂𝙇𝙄𝙊 𝘾𝙃𝙀 𝘾𝙐𝙍𝘼𝙍𝙀

Durante i primi mesi di vita, il bambino attraversa diverse fasi del proprio sviluppo che sono fondamentali per il suo futuro
È importante conoscere bene le particolarità che caratterizzano ogni step della crescita, come lo è conoscerne le eventuali problematiche

 

  • Nei primi tre mesi è importante che il bambino, ad esempio, sia interessato nella mimica facciale, che sorrida e che abbia il controllo del capo

  • Nei primi sei mesi, invece, è fondamentale che possegga una buona coordinazione occhio-mano, presti bene attenzione e che non usi movimenti stereotipizzati.

  • Nei primi nove, ancora, è importantissimo che siano presenti comportamenti più maturi rispetto alle altre fasi, che non ci siano tensioni muscolari anormali e che non ci sia strabismo

Il programma di screening prevede una prima visita intorno i 3 mesi e le successive ai 6, 9, 12 e 18 mesi di vita del bambino.